Finchè morte non vi separi



Potrai dire che quello era l’uomo della tua vita solo quando, verso la fine della tua vita, avrai sempre lui al tuo fianco.
Potrai dirlo allora, nonostante vi siate amati con passione ed oggi vi misuriate la pressione a vicenda o vi accompagniate dal medico nel picco massimo della trasgressione.
Potrai aver contato giorni e ore, pesato presenze e assenze ma la testimonianza del vostro stare insieme del vostro essere voi due, sarà la presenza insieme al cospetto dell’ultima corsa del tram che non vi perderete.
E guarderete a ritroso gli anni passati a farcela e a resistere, siete degli eroi in fondo.
Ce l’avete fatta.
Davanti allo sfacelo dei sentimenti e all’impoverimento delle emozioni voi ce l’avete fatta e se ce l’avete fatta bene, amandovi anziché restando insieme per tremenda abitudine e assistenzialismo, sarete degli Dei.
E sarete ancora gelosi l’una dell’altro, accorti e attenti alla cura.
Perché l’amore è prendersi cura e non a pagamento.
E avrete fatto entrare chi meritava di entrare con rispetto, vi sarete protetti l’un l’altra, vi sarete difesi.
E vi ritroverete ad inanellare ricordi sbiaditi come le vecchie foto di un tempo, rimembrando ogni particolare, mentre molto probabilmente non vi ricorderete cosa avete mangiato a pranzo dando la colpa alle pastiglie, che annebbiano la memoria.
La memoria dei gesti e della gentilezza invece resterà come impronta di cosa siete stati e di ciò che siete.
Ciò che siete ora sarà solo l’evoluzione contemporanea di due anime affini che hanno avuto l’onore e il piacere di camminare nella stessa direzione, fondendo una vita nell’altra e sentendo di non poterne fare a meno.
Insieme finchè morte non vi separi, anche se solo per un po’.

" We are now old, as years have passed
but old toghether are we
ans strong our love still today
as strong as it can be"

J.R. King